Medicina Preventiva

FISSA IL TUO APPUNTAMENTO

L’obiettivo della medicina preventiva è ripristinare o mantenere uno stato di salute, mantenere l’energia della giovinezza ed essere longevi.

L’intervento combinato di nutrizioneanalisi lipodomica e test genetici (Prevenzione della Salute) permette di impostare un percorso di salute individuale, prevenendo l’insorgenza delle malattie, mantenendo uno stato di benessere e modificando l’azione dei geni. 

Infatti, alcune indagini attuate dalla medicina preventiva, possono rilevare la predisposizione genetica e i rischi di malattia utili per impostare un programma personalizzato e di precisione, che considera anche la famigliarità e la storia personale del paziente.

medicina preventiva

ANALISI LIPODICA

L’analisi lipidomica, ossia la mappatura degli acidi grassi presenti nelle membrane dei globuli rossi, offre informazioni necessarie per valutare lo stato di salute del paziente, in considerazione delle importanti funzioni che i lipidi svolgono all’interno dell’organismo. 

Grazie a queste analisi, abbiamo un quadro completo dell’equilibrio degli acidi grassi; inoltre evidenzia eventuali alterazioni delle condizioni fisiologiche, in modo da consentire un intervento preventivo o curativo in relazione alla presenza o meno di patologia.

test genetico

TEST GENETICO 

La risposta di ogni persona ad un particolare alimento o associazione di alimenti è diversa, infatti le stesse combinazioni alimentari producono effetti diversi su pazienti differenti.

Questo test si basa sull’analisi di più polimorfismi genetici, implicati nei processi di detossicazione, nel processo infiammatorio, nell’attività antiossidante, nella sensibilità all’insulina, nello stato di salute del cuore, delle ossa, etc.

La nutrigenetica è la scienza che studia come le varianti di un gene possano influenzare la risposta dell’organismo dopo l’ingestione di determinati alimenti, generando comportamenti patologici.

Ne consegue come la varietà individuale si traduca in un approccio alimentare specifico e soggettivo.

Ecco di seguito alcuni esempi di varianti genetiche che influenzano l’assunzione di nutrienti da parte dell’organismo:

  • Sale
  • Alcool
  • Caffè
  • Cibi con grassi saturi
  • Farinacei

Questo sistema permette di attuare un profilo dietetico su misura, in quanto ad ogni singola variabile genetica, corrisponde una precisa variazione nell’assetto metabolico dei nutrienti.

prevenzione

Ecco elencate di seguito, le aree investigate dal Complete Genetic Screening attraverso la medicina preventiva:

  • Nutrigenetica

Vitamina A, vitamina D, vitamina B6, vitamina C, acido folico (MTHFR), sensibilità alla caffeina, capacità anti infiammatorie, sensibilità ai grassi (trigliceridi), sensibilità ai grassi (colesterolo), sensibilità ai carboidrati, obesità, predisposizione alla celiachia, intolleranza al lattosio, sensibilità al nichel, dipendenza dall’alcol, metabolismo dell’alcol.

  • Prevenzione

Osteoporosi, sindrome metabolica, diabete tipo II, rischio cardio-vascolare, ipertensione.