Dieta proteica

La dieta proteica è l’alimentazione che fornisce il giusto apporto di proteine al nostro corpo, quando svolgiamo una attività sportiva o un allenamento.

Nello sport e nell’attività fisica in generale, l’alimentazione svolge un ruolo fondamentale; per questo motivo prima di iniziare l’allenamento è bene sapere cosa mangiare, quanti pasti fare e quali alimenti privilegiare attraverso la dieta proteica, per ottenere un corpo più tonico, sano ed allenato.

Chi vuole seguire un’alimentazione sana e corretta, deve innanzitutto prendere in considerazione il tipo di allenamento che solitamente esegue, visto che il fabbisogno dell’organismo varia in base al tipo di attività svolta.

Dieta a base di proteine

In linea generale, chi segue un costante esercizio fisico, dovrebbe preferire una dieta delle proteine con una percentuale più alta, senza tuttavia eliminare carboidrati e grassi.

Infatti, la dieta proteica che privilegia le proteine, viene dosata quotidianamente sul peso corporeo e sull’attività svolta dal soggetto (da 0.8 gr. chilo peso fino a 2.5 gr. chilo peso); non assumere la giusta dose di proteine, comporta l’assenza di risultati nonostante ci si alleni con costanza.

Altra cosa importante della dieta proteica, è fare i tre pasti principali – colazionepranzo e cena – intervallati da due spuntini, per stimolare meglio il metabolismo, evitando una ridotta risposta periferica agli ormoni tiroidei, per non incorrere in aumenti eccessivi del cortisolo (ormone del catabolismo muscolare).

Dieta

Questa foto trovata in rete, riassume i diversi punti che ho spiegato sulla dieta proteica. Manca tuttavia, il riferimento delle proteine in base al peso.

Il menù di una dieta proteica

Si possono identificare alcune regole generali che andrebbero seguite da chi pratica attività fisica, tra cui:

  • Bere molta acqua, almeno due litri al giorno;
  • Prediligere carne bianca e pesce;
  • Dare ampio spazio alla frutta e alla verdura;
  • Fornire all’organismo una quantità sufficiente di carboidrati, meglio se a basso indice glicemico;
  • Se necessario, utilizzare gli integratori di sali minerali per ripristinare l’equilibrio idrosalino;
  • Evitare gli alimenti raffinati, come prodotti da forno e quelli che contengono zuccheri e grassi aggiunti;
  • Evitare le bevande dolci e i superalcolici.

Nello sport, non è importante solo cosa si mangia durante la giornata, ma è fondamentale sfruttare la “famosa” finestra metabolica (30 minuti) nel post allenamento.

E’ proprio in questo momento, che la massa muscolare risponde “al massimo” allo stimolo allenante, e quindi va sfruttata con una dieta proteica accompagnata da amminoacidi ramificati e alimenti ad alto indice glicemico.

Questo permette di far salire l’insulina che “spinge” le proteine e gli amminoacidi ramificati nel muscolo.

Fissate il vostro appuntamento, vi aiuterò a restare in forma con diete proteiche personalizzate, mettendo a disposizione la mia esperienza nell’Alimentazione e Sport.